Progetto Mozziconi

Il circolo Zanna Bianca ha promosso un’attività contro l’abbandono indiscriminato dei mozziconi di sigaretta nell’ambiente cittadino: marciapiedi, nelle strade, prati e aiuole e nei luoghi più svariati e inadeguati.

Dall’indagine di Legambiente “Beach Litter 2021” emerge da un lato la gravità del problema e dall’altro l’urgenza della sua soluzione.

Gran parte dei mozziconi dalla strada finisce nei tombini e da qui inizia il suo viaggio verso il mare. Solide evidenze scientifiche (OMS, Università La Sapienza, solo per citarne alcuni) dimostrano l’elevata tossicità dei componenti di questi rifiuti che, contaminando il suolo, entrano nella catena alimentare e quindi nel nostro corpo.

Al fine di porre rimedio a questa situazione, abbiamo proposto, sull’esempio di altri Comuni (città metropolitana di Bologna, Genova e molti altri) che anche il Comune di Milano, in collaborazione e sinergia con i Municipi, organizzi una campagna di sensibilizzazione della popolazione e contemporaneamente predisponga appositi contenitori per la raccolta dei mozziconi in corrispondenza di luoghi sensibili come scuole, uffici, fermate mezzi pubblici, ospedali, supermercati e ne provveda il relativo periodico ritiro da parte di Amsa.

Amsa potrebbe poi conferirli presso aziende specializzate al loro riciclo e riutilizzo e diventare così una risorsa. Si veda ad esempio il Progetto Focus (“Filter of Cigarettes reUse Safely”) dell’Università Pisa.

Cestino raccolta mozziconi
A Vienna i cestini stradali portarifiuti sono dotati di un contenitore per la raccolta dei mozziconi.