Scuola e Formazione

Alcune tra le principali attività di educazione ambientale che il circolo ha organizzato nelle scuole negli ultimi anni:

Festa dell'albero
(giornata ufficiale: 21 novembre)

E’ tra le più belle e entusiasmanti iniziative, rivolte soprattutto alle scuole primarie e secondarie.

Per l’occasione abbiamo, il circolo ha inventato il gioco “La Caccia all’albero” (gioco di riconoscimento alberi), in particolare al Parco Ravizza con la scuola Secondaria di 1° grado Confalonieri. Il Gioco consiste nel dividere i ragazzi di una classe in squadre (4-5 ragazzi per squadra).

Consegnare loro schede relative a 3-4 alberi (con informazioni e immagini), chiedere di cercare gli alberi nel parco e appendere con delle cordicelle le schede intorno all’albero individuato.

Questo gioco consente di osservare foglie, tronco, rami, frutti, fiori (nelle stagioni di riferimento). In alcune classi di scuole primarie e secondarie della zona il circolo ha messo a dimora piccoli alberelli con l’obiettivo che i ragazzi, coinvolgendo i relativi insegnanti, se ne prendessero cura e l’alberello piantumato diventasse il loro albero.

Riconoscimento albero
Orto in vaso

Orto in Vaso

E’ stato il più importante progetto realizzato con la Scuola Media Confalonieri che ha coinvolto per gli anni dal 2012 al 2016 tutte le classi seconde.

Si è trattato di realizzare nelle ore scolastiche delle insegnanti di Educazione Tecnica un orto in vasi di polistirolo nel giardino posteriore della scuola.

La finalità principale era promuovere la riscoperta attraverso l’esperienza
diretta dei tempi e ritmi della natura spesso lontani dalla realtà cittadina dei giovani frequentatori della scuola.

Si è potuto constatare che si è realizzata (anche oltre le aspettative iniziali) una positiva adesione e condivisione di tutte le parti interessate: alunni, insegnanti e operatori di Legambiente.

 

Le fasi operative del progetto erano le seguenti:

  • Lezione teorica sulla tipologia di terreni, di orti con particolare attenzione alle fasi lunari per la scelta degli ortaggi da seminare.
  • Lezione pratica (fase 1): semina in semenzaio.
  • Lezione pratica (fase 2): preparazione dei vasi definitivi e trapianto delle piantine per la crescita all’aperto.
  • Fasi successive: l’esperto assieme agli operatori di Legambiente ha visionato frequentemente l’;orto (coinvolgendo di volta in volta classi e insegnanti).
  • Compost: all’inizio di marzo tutte le classi coinvolte nel progetto hanno partecipato a una lezione teorica e preso parte alla preparazione di un cumulo di compostaggio disposto nello stesso spazio all’aperto destinato agli spazi per l’orto.
  • Dall’esperienza diretta alla realtà produttiva: alcune classi hanno seguito una lezione condotta da un aderente a un GAS (Gruppo di Acquisto Solidale) di zona che ha spiegato ai ragazzi con degli esempi come si riconoscono prodotti biologici, ha proposto una simulazione comparata di acquisto tramite GAS o al dettaglio tradizionale.
  • Lezione conclusiva e chiusura del progetto: effettuata con una classe alla volta nell’orto, nella prima settimana di giugno. Si sono raccolti gli ortaggi maturi (che gli alunni in parte avevano già raccolto con gli insegnanti, a mano a mano che erano maturi). Gli alunni si sono confrontati in classe sulle problematiche affrontate. È stato preparato un cartellone con foto, didascalie e notizie sugli ortaggi seminati e sulle fasi del lavoro svolto.
  • Visita alla Cascina Campazzino nel Parco Agricolo Ticinello (Municipio 5): è stats spiegata ai ragazzi l’importanza di questo territorio sia dal punto di vista ambientale sia storico ed è stato possibile osservare alcuni orti a gestione familiare e ascoltare alcune testimonianze. Il Municipio 5 (allora Consiglio di Zona 5) ha apprezzato l’iniziativa e ha fornito il suo supporto con un contributo economico per i materiali e un rimborso spese all’esperto coinvolto.

Visite guidate al depuratore di Nosedo

In diverse occasioni il circolo ha accompagnato i ragazzi delle scuole Medie per la visita al depuratore di Nosedo

in collaborazione con il personale tecnico del depuratore che ha fornito le spiegazioni teoriche

e ha mostrato direttamente il ciclo di pulizia delle “acque reflue”.

Lezioni gioco sullo smaltimento dei rifiuti
con le scuole Primarie e Secondarie di primo grado

In classe spiegazione teorica e realizzazione pratica di come si fa la raccolta differenziata (nei primi anni di attuazione)

e di come si smaltiscono materiali speciali:

abbigliamento, medicinali, materiali per l’informatica, lampadine etc.